Il Progetto

lezione

Un progetto per Giovani Artisti

L’Accademia Europea Villa Bossi è una struttura didattica innovativa con corsi riguardanti tutti i principali strumenti storici che si incontrano sulla scena musicale tra il XVI e il XIX secolo e, a partire dall’anno 2014-2015, anche il pianoforte moderno.  Essa annovera tra i propri professori alcuni fra i più importanti artisti del nostro tempo e attrae studenti da tutto il mondo.

La finalità principale dell’Accademia è l’inserimento nel lavoro di giovani concertisti, ma prevede anche corsi per studenti adulti e per amatori di diversi livelli.

L’Accademia nasce dalle esperienze dello storico “Laboratorio di Guido Bizzi” e dalle vivaci attività della Milano degli anni Settanta.
Tra le creazioni del “Laboratorio” della Via Pastrengo spiccano per importanza la Scuola di Liuteria della città, il restauro della Collezione del Museo Teatrale alla Scala e la fondazione della BIZZI – Strumenti Storici a Tastiera, oggi leader del settore a livello internazionale.

Alto perfezionamento

L’Accademia è strutturata in sessioni di fine settimana, nel periodo tra Ottobre e Giugno di ogni anno, per essere compatibile con i corsi di studio dei Conservatori e con altre professioni.
Gli iscritti all’Accademia hanno la possibilità di incontrare fino a tre docenti della propria materia e di seguire come uditori tutte le lezioni.
L’occasione di lavorare con artisti di alta levatura internazionale permette agli studenti di integrare gli studi di Conservatorio per meglio prepararsi alla professione. Questo rappresenta uno stimolo forte per raggiungere livelli artistici elevati, soprattutto in un mondo di alta competitività come quello di oggi.

Un grande parco strumenti

Una caratteristica fondamentale dell’impianto didattico dell’Accademia è la possibilità di conoscere e suonare i numerosi strumenti a tastiera della nostra collezione, che comprende oltre trenta esemplari tra ricostruiti ed originali di diversi tipi e fattura: clavicembali, fortepiani, clavicordi, pianoforti storici originali e moderni, organi.
I nostri strumenti sono stati costruiti o restaurati grazie alla collaborazione tra Accademia Europea Villa Bossi e BIZZI – Strumenti Storici a Tastiera.

L’avvio di una carriera

Durante l’anno accademico, come parte integrante della didattica, vi è un nutrito programma di concerti previsto per i nostri docenti e giovani artisti: la stagione “Red Carpet”, che si svolge nell’Antica Cantina di Villa Bossi.
Oltre a questi appuntamenti l’Accademia organizza anche numerosi concerti presso altri festival e rassegne.
In questo modo l’Accademia offre ai propri giovani artisti un complesso di servizi di promozione per la nascita e lo sviluppo della loro carriera concertistica.

Come nel Settecento

Un Master Week End a Villa Bossi non è un corso come tutti gli altri: musicisti da tutto il mondo si incontrano partecipando anche a corsi di strumenti diversi che possono portare a nuove collaborazioni e persino alla nascita di nuovi gruppi e ensemble musicali.
Le aule all’interno di questa residenza storica, edificata tra il Cinquecento e il Settecento, sono accanto ai laboratori di liuteria, e quotidianamente professori e studenti si confrontano con i liutai in un continuo scambio che è stato uno dei caratteri fondamentali della musica del Settecento e che si è perso con l’avvento dell’era industriale.
Un’altra caratteristica del nostro lavoro è di favorire l’incontro tra generazioni: i giovani studenti si confrontano con musicisti adulti, professionisti e non, che partecipano all’Accademia per vivere un’esperienza affascinante, anche per il piacere di incontrare di persona il Maestro che si conosce solo di fama, in un confronto di storie personali ed artistiche che arricchisce tutti.

Il pianoforte fra passato e futuro

Con l’anno 2014-2015 l’Accademia introduce un’importante novità: i corsi di alto perfezionamento in pianoforte moderno. I corsi abbracceranno l’intera storia del pianoforte: oltre al repertorio più recente si affronteranno gli autori ottocenteschi con uno studio specifico che permetterà di trasferire la prassi interpretativa del fortepiano e del pianoforte storico sullo strumento dei nostri giorni. L’argomento è di particolare significato in quanto questo corso è abbinato ad esperienze di studio che si svolgeranno parallelamente anche sui pianoforti storici.
È un’importante occasione per fare incontrare due mondi che sono stati fino ad oggi molto, troppo distanti, mentre sono entrambi fondamentali per una piena conoscenza del pianoforte a partire dall’inizio della sua storia. Il fascino dello strumento antico e l’esecuzione sui pianoforti originali dell’Ottocento incontrano le grandi qualità sonore ed espressive del pianoforte dei nostri giorni, in un confronto che porterà certamente grandi risultati.

I Conservatori

L’Accademia Villa Bossi ha un obiettivo di grande significato che ci auguriamo venga condiviso e sostenuto anche dalle istituzioni musicali del nostro Paese: quello di fornire un complesso di servizi formativi pensati per integrare gli studi di Conservatorio.
Occorre infatti riconoscere che l’istituto del Conservatorio, per sua stessa natura, non riesce facilmente a mettere il giovane musicista in contatto con il mondo del lavoro, per il quale è necessaria invece una formazione specifica.
Gli accordi stipulati con il Conservatorio Santa Cecilia di Roma e il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano sono un esempio tangibile della lungimiranza con cui i due principali istituti musicali italiani affrontano le sfide imposte da un mondo in cui anche l’insegnamento è sempre più competitivo.
Il nostro modello didattico comprende, oltre al perfezionamento artistico, un programma di concerti a difficoltà progressiva, insieme ad una preparazione sugli aspetti tecnici, d’immagine e persino amministrativi per la gestione della propria carriera.