Gian Maria Bonino

Gianmaria Bonino

Gianmaria Bonino

Gian Maria Bonino si è diplomato in pianoforte al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano con Lydia Arcuri e al Conservatorio di Lucerna con il M° Myeczislaw Horszowski. Si è diplomato in clavicembalo nel 1989 al Conservatorio di Genova con Alda Bellasich e nel gennaio 1999 si è diplomato in pianoforte al Conservatorio Superiore di Winterthur (CH).

Fin dalla gioventù si è dedicato all’attività artistica, suonando in qualità di solista in numerose città italiane e all’estero in particolare per la Società GoG di Genova, per i Concerti di Autunno di Bergamo, per il Teatro di Trieste, per la Società dei Concerti di Milano, inoltre per il Conservatorio di Mosca, nonché negli Stati Uniti, dove nel 1992 ha ottenuto il terzo premio nel concorso indetto dalla Bach Society a Washington D.C. sulle “Variazioni Golberg”.  Ha suonato in qualità di solista e in formazione in Festival internazionali come quello di Lubiana, il Festival dei Suoni del Mediterraneo, il Floraisons Musicales in Chateauneuf-Du-Pape, Emilia Romagna Festival e altri come il Festival di Llìvia.

Fondatore, nel 2011, della “Camerata Mistà” e dei “Musici di Vivaldi”, insieme al violinista Glauco Bertagnin ha tenuto in formazione concerti per prestigiose istituzioni; recentemente con la casa di registrazione Chant de Lions di Bruxelles ha realizzato, insieme al flautista Andrea Oliva l’integrale delle sonate di Haendel e con la casa di registrazione Polhymnia insieme a flautista Luca Ripanti l’integrale delle sonate di J.S. Bach.
Ha suonato con numerose orchestre come la Filarmonica di Torino, l’Orchestra della Scala e i Pomeriggi Musicali di Milano e altre, con i flautisti Shigenori Kudo, Maxence Larrieu, Andre Oliva e con i violoncellisti Enrico Bronzi, Vittorio Ceccanti e Alessandro Lanfranchi.
Ha suonato con il quartetto di archi  Atheneum dei Berliner Philarmoniker, con il quale ha eseguito in prima assoluta  per RaiTrade ne febbraio 2005 e al Festival of Contemporary music of Cincinnati (USA). Gian Maria Bonino ha suonato e collabora inoltre con i Virtuosen dei Berliner Philarmoniker, la Philarmonische Kamerata Berlin con l’oboista Albrecht Mayer al Festival di Lucerna e a Rheingau – ha tenuto numerosi tour in Spagna, Francia, Sovenia e Italia.
Recentemente ha suonato come solista nella Berliner Philarmonie nei concerti di apertura della stagione 2007-2008 nella stagione dei concerti dei Berliner Phhilarmoniker con l’esecuzione di un brano contemporaneo de musicista americano  Joel Hoffmann.

www.gianmariabonino.it


Informazioni Didattiche

L’Accademia Europea Villa Bossi è fortemente impegnata nello studio delle tecniche di interpretazione e di esecuzione su strumenti storici che rappresentano un approfondimento, se non un superamento, di molti tra i sistemi didattici correnti.
Un aspetto fondamentale dell’arte musicale, è infatti il legame strettissimo che c’è sempre stato tra il compositore ed il proprio strumento.

I nostri corsi si propongono di dare il proprio contributo in questa direzione e descrivono un percorso innovativo che ha al centro lo strumento storico, trattando lo studio di un autore insieme alla prassi esecutiva storica, sia dal punto di vista teorico sia applicata agli strumenti dell’epoca.

Gian Maria Bonino svolge questo tipo di perfezionamento lavorando sul binomio compositore-strumento.
A titolo di esempio, i partecipanti dovranno pensare che non verranno all’Accademia per studiare Chopin ma Chopin – Pleyel 1841 oppure Chopin – Erard 1844. O anche Liszt – Erard 1881, Schubert – Bohem 1824. E così via.